| English Deutsch Français
  • Home
  • Trekking a Framura e dintorni

Trekking a Framura e dintorni

A picco sul mare, percorso Framura-Bonassola

I SENTIERI

Il territorio del piccolo comune di Framura è percorso da numerosi antichi sentieri, quasi sempre puliti e ben segnalati grazie ai numerosi pannelli esplicativi posizionati dall’amministrazione comunale e dalla Regione Liguria.
I sentieri nei dintorni di Framura offrono panorami mozzafiato a tutti coloro che amano il trekking e le camminate nel verde. Tutta la zona è caratterizzata da comodi sentieri che si inerpicano lungo i pendii ricoperti di macchia mediterranea dai profumi inconfondibili, o attraverso antichi borghi ricchi di storia. Insomma, vale proprio la pena di passare una giornata da queste parti, per scoprire la vera Liguria, anche in inverno, quando le giornate sono limpide e più tranquille.

SENTIERO COSTA DI FRAMURA – CAMMINATA – CA DE LAZZINO – CASTAGNOLA – CURVA ROSSA – LOCALITA’GEA

Difficoltà: Facile
Durata: 2 ore circa

GPS5 N 44°12.707’ E 9°33.339’ Alt. 279 m.
Partenza da Costa di Framura sulla piazzetta della torre. Prendere il vicolo tra le case lasciandosi la torre sulla sinistra.Girare a destra e poi a sinistra.

GPS N 44°12.768’ E 9°33.266’ (282 m s.l.m.)
Il sentiero parte con una comoda scalinata sulla destra che poi procede in discesa divenendo un largo viottolo, per vasti tratti completamente cementato.

GPS N 44°12.842’ E 9°35.517’
Giunti ad un incrocio si procede a sinistra.

GPS N 44°12.966’ E 9°33.523’ (222 m s.l.m.)
Ci si trova in uno slargo dove c’è una panchina per una piccola sosta.

GPS N 44°13.077’ E 9°33.814’ (215 m s.l.m.)
La vista si perde sulla splendida vallata, a picco sul torrente e sulla fitta vegetazione. In lontananza si intravede Castagnola. Il viottolo scende rapidamente, passa su un ponte, diventa un sentiero più stretto, attraversa un altri due ponticelli e risale con una scalinata realizzata con gradoni di legno raggiungendo alcuni campi coltivati e un gruppetto di case.

GPS14 – N 44°13.278’ E 9°33.941’ (238 m s.l.m.)
Si giunge ad un bivio segnalato: a destra si raggiunge Castagnola in 15 minuti, mentre a sinistra si prosegue per Curva Rossa e Cava Serin (segnalata da cartello). Il viottolo diventa una carrabile asfaltata e attraversa piacevolmente l’abitato di Cadelazzino.

GPS N 44°13.455’ E 9°33.818 (228 m s.l.m.)
Al bivio all’interno dell’abitato si deve prendere a sinistra.

GPS13 N 44°13.382’ E 009°33.681’ (222 m s.l.m.)
Sulla sinistra una stradina in cemento scende verso Curva Rossa e Deiva marina. Proseguendo il sentiero per Curva Rossa, la stradina diventa un comodo viottolo lastricato in pietre che scende velocemente fino a destinazione.

GPS12 N. 44°13.397’ E 009°33.275’ alt. 97 m
Punto di arrivo o di partenza di questo comodo e antico viottolo. Prendendo la provinciale in discesa si raggiunge Deiva Marina in 3 Km.

SENTIERO COSTA DI FRAMURA – ACQUA FREDDA – CAVA SERIN – PROV. DEIVA M. BRACCO

GPS5 N 44°12.707’ E 9°33.339’ Alt. 279 m
Partenza da Costa di Framura sulla piazzetta della torre. Prendere il vicolo tra le case lasciandosi la torre sulla sinistra.Girare a destra e poi a sinistra.

GPS N 44°12.768’ E 9°33.266 Alt. 282 m
Parte sulla destra una scalinata che scende, senza alcuna segnalazione. Bisogna ignorarla perché conduce a Castagnola e proseguire invece dritto.

GPS N 44° 12.772’ E 9°33.188’ Alt. 270 m
Dopo il piccolo ripetitore televisivo si incontra un’incrocio.Proseguendo dritto si va a Case Serro (tempo percorrenza ore 1,45) girando a destra si va invece verso Case Vigo (tempo percorrenza ore 1,10). Ancora più a destra un’altro sentiero porta direttamente ad Acqua Fredda e Cava Serin.
Qui c’è un bivio che porta a sinistra verso Case Vigo e proseguendo diritto, verso il greto del torrente Castagnola in prossimità di una casa bianca che si aggira sulla destra.

GPS18 N 44°13.279’ E 009°33.246’ Alt. 76 m
Oltrepassata la casetta bianca proseguire su una carrabile sterrata che attraverso un guado si immette nella provinciale Deiva M. / Bracco.

GPS N 44°13.463’ E 009°33.190’ Alt. 116 m
Incrocio con la Provinciale. Per Deiva Marina a sinistra. 3 km.

SENTIERO COSTA DI FRAMURA – SITO ARCHEOLOGICO CASTELLARO DI VIGO

Costa, Case Vigo, Cava Serin, Greto torrente Castagnola, Provinciale per Deiva.

Difficoltà: Facile
Durata: 2 ore circa

GPS5 N 44°12.707’ E 9°33.339’ Alt. 279 m
Partenza da Costa di Framura sulla piazzetta della torre. Prendere il vicolo tra le case lasciandosi la torre sulla sinistra.Girare a destra e poi a sinistra.

GPS N 44°12.768’ E 9°33.266 Alt. 282m
Parte sulla destra una scalinata che scende, senza alcuna segnalazione. Bisogna ignorarla perché conduce a Castagnola e proseguire invece dritto.

GPS N 44° 12.772’ E 9°33.188’ Alt. 270m
Dopo il piccolo ripetitore televisivo si incontra un’incrocio.Proseguendo dritto si va a Case Serro (tempo percorrenza ore 1,45) girando a destra si va invece verso Case Vigo (tempo percorrenza ore 1,10). Ancora più a destra un’altro sentiero da ignorare perchè porta direttamente ad Acqua Fredda e Cava Serin senza passare per Case Vigo.

GPS N 44°12.996’ E 9°33.013’ Alt. 234m
Si trova qui un’ area di sosta con panchina. Il sentiero dapprima pianeggiante, comicia a scendere.

GPS17 N 44°13.212’ E 9°32.833’ Alt. 203m
Case Vigo, antico insediamento. I ruderi delle case, sono coperti di vegetazione ed inavvicinabili. Da qui si può proseguire a sinistra per Case Serro, risalendo rapidamente verso il sentiero Costa/ Case Serro che si raggiunge in 20 min. A destra si scende verso il greto del torrentello di fondo valle.
Prima di attraversare il greto del fiume prendere a destra una stradina abbastanza larga con segni di passaggio di cavalli. E’ probabile che ci sia qualche albero abbattuto sul percorso.
Da qui si raggiunge Cava Serin. Qui c’è un bivio che porta a destra nuovamente verso Costa ed a sinistra verso il greto del torrente Castagnola in prossimità di una casa bianca che si aggira sulla destra.

GPS18 N 44°13.279’ E 009°33.246’ Alt. 76m
Oltrepassata la casetta bianca proseguire su una carrabile sterrata che attraverso un guado si immette nella provinciale Deiva M. / Bracco.

GPS N 44°13.463’ E 009°33.190’ Alt. 116m
Incrocio con la Provinciale. Per Deiva Marina a sinistra. 3 km.

SENTIERO COSTA DI FRAMURA – SERRO – DEIVA MARINA

Difficoltà: Media

GPS5 N 44°12.707’ E 9°33.339’ Alt. 279m
Partenza da Costa di Framura sulla piazzetta della torre. Prendere il vicolo tra le case lasciandosi la torre sulla sinistra. Girare a destra e poi a sinistra.

GPS N 44°12.768’ E 9°33.266 Alt. 282m
Parte sulla destra una scalinata che scende, senza alcuna segnalazione. Bisogna ignorarla perché conduce a Castagnola e proseguire invece dritto.

GPS N 44°12.772’ E 9°33.188’ Alt. 270m
Dopo il piccolo ripetitore televisivo, in prossimità di un’incrocio ben segnalato, comincia il sentiero per Case Serro (percorrenza 1ora e 30 m circa). Proseguire dritto. Le altre segnalazioni sono per: Acqua Fredda percorrenza ore 1,10 – Case Vigo percorrenza ore 1,10.
Castagnola percorrenza ore 1,40 – Puntaschi percorrenza ore 0,45 – Apicchi percorrenza ore 1
Il sentiero procede con leggere salite e discese e spesso pianeggiante fino alla località Puntaschi.(Foce del Prato).

GPS4 N 44°12.789′ E 009°32.713′ Alt. 312m
Un cartello segnala Apicchi, a sinistra e dritto, Case Serro, 1 ora e Case vigo 1 ora . Proseguendo si incontra un altro bivio che sagnala a destra Case Vigo e dritto Pian di Serro.

GPS 44°13.014’ E 9°32.299’ Alt. 310m
Poco lontano dall’incrocio c’è una panchina. Il sentiero prosegue pianeggiante fino a case Serro.

GPS1 44°12.932’ E 9°31.785 Alt. 315m
Si arriva a Case Serro Da dove parte una carrabile sterrata per Framura Setta, proseguendo dritti oppure a destra un sentiero per Deiva Marina. Zona tranquilla, rilassante e con vista stupenda a perdita d’occhio. Il sentiero passa a fianco a case Serro e comincia a scendere verso Deiva Marina 50 m, prima pianeggiante in mezzo agli alberi e subito dopo più scoscesa e con meno vegetazione.

GPS16 – N 44°12.889’ E 9°31.226’
Il sentiero termina sul retro di un camping. Attraversando il fiume si arriva a Deiva Marina.

SENTIERO FRAMURA – SETTA – CASE SERRO – DEIVA MARINA

Difficoltà: Media
Durata: 2,30 ore

GPS N 44°12.560′ E 009°33.273′ Alt. 144m
Abitato di Setta.

GPS6 N 44°12.628’ E 9°33.251’ Alt 181m
Un centinaio di metri sopra le case di Setta, dalla strada comunale, si stacca sulla sinistra una strada più piccola asfaltata. Questo incrocio segnala Deiva Marina, Nido del Gabbiano, ecc. 2 ore circa.

GPS N 44°12.532’ E 9°32.472’ Alt. 187m
Al primo bivio prendere a destra.

GPS3 N 44°12.484’ E 009°32.423’ Alt. 205m
Si raggiunge un grande cartello com mappa sentiero Apicchi. A Sinistra dietro al cartello c’è una sporgenza di roccia a picco sul mare. Ottimo punto panoramico per le foto ma attenzione a non sporgersi. Lasciando la strada asfaltata sulla sinistra si può proseguire per case Serro e Deiva Marina percorrendo il circuito Apicchi (molto più impegnativo) fino al (GPS2) Il percorso più facile anche se più lungo è quello di seguire la strada asfaltata fino al bivio per Costa e Foce del Prato. (WP xy) Il percorso più breve è prendere i sentiero a destra che sale rapidamente, attraversando ancora una volta la strada asfaltata.

GPS N 44°12.541’ E 009°32.418’ Alt. 211m
Il sentiero incrocia un’ultima volta la strada asfaltata e punta diritto verso il (GPS2).

GPS 44°12.688’ E 9°32.518’ Alt. 271 (alternativa facile)
La strada asfaltata prosegue dritta per Costa e La Foce del Prato, mentre a sinistra si stacca una piccole carrabile sterrata. Le indicazioni riportano: Deiva Marina 1 ora e 15 m, Serro, Porticciolo. Prendere questo percorso, in alcuni tratti molto panoramico, piante permettendo, altre volte al fresco sotto i pini.

GPS2 N 44°12.635’ E 9°32.220’ Alt. 283m
Si raggiunge un’area di sosta con tavoli e panchine ed un bivio a sinistra per Orto Botanico, proseguire invece dritto.

GPS15 N 44°12.768’ E 9°31.745’ Alt. 254m
Un sentiero scosceso scende già verso Deiva Marina 45 m e la strada carrabile prosegue verso Serro e Costa.

GPS1 N 44°12.932’ E 9°31.785’ Alt. 315m
Termina la carrabile e si raggiunge Case Serro se si è scelto questo percorso. Zona tranquilla, rilassante e con vista stupenda a perdita d’occhio. A destra la strada prosegue verso Costa 1 ora, a sinistra la strada passa a fianco a case Serro e comincia a scendere verso Deiva Marina 50 m, prima pianeggiante in mezzo agli alberi e subito dopo più scoscesa e con meno vegetazione.

GPS16 N 44°12.889’ E 9°31.226’
Il sentiero termina sul retro di un camping. Ttraversando il fiume si arriva a Deiva Marina.

SENTIERO FRAMURA – BONASSOLA

Difficoltà: Facile
Percorrenza: 2 ore circa

Sulla destra della stzione di Framura c’è un grande tunnel ed una ripida scalinata. Entrambi portano seguendo la strada comunale asfaltata in prossimità di un bivio.

GPS20 N 44°12.067’ E 9°33.401’ Alt 30m
La strada principale prosegue per Anzo, Setta e Costa mentre sulla destra parte una strada asfaltata per Case Rosse, Bonassola 2 ore 10 m, Vandarecca.
Strada molto in salita lungo la quale si gode di una meravigliosa vista sul mare e sulla vegetazione mediterranea che, soprattutto nella bella stagione, inebria il camminatore con i suoi profumi tipici.

GPS N 44°11.815’ E 9°33.737 Alt. 72m
Termina la strada carrabile e comincia il sentiero per Bonassola in salita che è caratterizzato, nel primo tratto, da rocce basaltiche dette pillows per la loro conformazione “a cuscinetti”.
Il sentiero sale rapidamente e si alternano scalette e brevi salite.Dopo un tratto quasi pianeggiante, si raggiunge un punto molto panoramico.

GPS N 44°11.740’ E 9°33.929’ Alt. 55m
Una roccia piatta si sporge a picco sul mare ad un’altezza vertiginosa, ottima posizione per fare foto alla costa ma attenzione a non sporgersi. Il sentiero prosegue in discesa protetto da una ringhiera di legno poi in pianura sotto gli alberi fino ad un ponticello con acqua corrente. Subito dopo comincia a salire a zig zag. Ci sono un paio di bivi che potrebbero confondere ed occorre scegliere sempre il sentiero in salita. Il sentiero prosegue meno ripido e raggiunge il piccolo abitato di Salice.

GPS N 44°11.646’ E 9°34.282
Nell’abitato di Salice, una piccola strada asfaltata porta a Montaretto.
Un bivio segnalato sulla destra indica Bonassola e Carpeneggio. Il sentiero prosegue in pianura tra i compi coltivati, costeggia la montagna e raggiunge una carrozzabile sterrata che sulla sinistra in un centinaio di metri porta a Carpeneggio.

GPS N 44°11.219’ E 9°34.434’ Alt. 128m
Si intravede in basso Bonassola. Un sentiero sulla destra porta al Salto della Lepre, punto molto panoramico. Seguendo la carrabile si arriva vicino alla ferrovia. Una scaletta sulla destra porta velocemente in paese.

GPS N 44°11.072 E 9°34.918’
Il percorso termina a fianco della pensione Moderna, di fronte alla stazione.

SENTIERO CASTAGNOLA – MONTE S. AGATA (644 mt slm)

Difficoltà: Facile
Durata: 2 ore circa

GPS N 44°13.392’ E 9°34.075’ Alt. 285m
Si parte dal centro storico di Castagnola, seguendo il sentiero contassegnato da una pallina che indica le località Case Mogge, Le Fosse e S. Agata. Si entra nel bosco e dopo una camminata di circa un’ora sempre in leggera salita, si giunge in prossimità di Case Mogge, dove si trova una zona umida con un fitto bosco di ontani che in estate si copre di iris gialli.
Proseguendo ancora in salita, oltrepassando le case, presso un piccolo fiumiciattolo si incontrano i residui di una torbiera che fu sfruttata fino all’inizio del XX secolo e salendo ancora, si arriva infine in vetta al monte S. Agata, da dove si può godere di un panorama mozzafiato che spazia dalle cime della Alpi Apuane, al mare della Versilia.

SENTIERO CIRCUITO APICCHI

GPS N 44°12.560′ E 009°33.273′ Alt. 144m
Abitato di Setta.

GPS6 N 44°12.628’ E 9°33.251’ Alt. 181m
Un centinaio di metri sopra le case di Setta, dalla strada comunale, si stacca sulla sinistra una strada più piccola asfaltata. Questo incrocio segnala Deiva Marina, Nido del Gabbiano, ecc. 2 ore circa.

GPS N 44°12.532’ E 9°32.472’ Alt. 187m
Al primo bivio prendere a destra.

GPS3 N 44°12.484’ E 009°32.423’ Alt. 205m
Si raggiunge un grande cartello com mappa sentiero Apicchi. A Sinistra dietro al cartello c’è una sporgenza di roccia a picco sul mare. Ottimo punto panoramico per le foto ma attenzione a non sporgersi. Lasciando la strada asfaltata sulla sinistra si può proseguire per il circuito Apicchi.
Si Raggiunge l’Orto Botanico. Da qui si può proseguire per località Porticciolo e da qui con un pò di fantasia si può raggiungere Deiva Marina fra scogli, gallerie, campeggio (sconsigliata, era la vecchia sede ferroviaria Deiva Marina Framura abbandonata ormai da 80 anni). Dall’Orto Botanico sulla destra si raggiunge il GPS2 (consigliata).

GPS2 N 44°12.635’ E 9°32.220’ Alt. 283
Si raggiunge un’area di sosta con tavoli e panchine ed un bivio. Da qui un sentiero riporta al punto di partenza GPS3.

STAZIONE FERROVIARIA – ANZO – RAVECCA – SETTA – COSTA

Una strada asfaltata in parte stretta e tortuosa collega tutte le frazioni dalla stazione ferroviaria fino a Costa di Framura. In alternativa e sicuramente più gratificante un antico viottolo in parte scalinata, attraversa gli abitati di Anzo, Ravecca, Setta, Costa.

GPS9 N 44°12.205’ E 009°33.352’ Alt. 107m
Anzo.

GPS8 N.44°12.359’ E 009°33.345’ Alt. 123m
Ravecca.

GPS7 N 44°12.560’ E 009°33.273’ Alt. 144m
Setta.

GPS5 – N 44°12.707’ E 9°33.339’ Alt. 279m
Costa.

Hotel Clelia, 3 Stelle a Deiva Marina

Hotel Clelia

Questo sito è stato realizzato dall'Hotel Clelia di Deiva Marina (Sp), con lo scopo di far conoscere meglio il territorio ligure di Framura.

Corso Italia 23,
19013, Deiva Marina (SP)

Per informazioni:

P.IVA 00289150112
Policy Privacy